Capricorno, segno di Terra

Segno di terra, amante delle imprese difficili. Ambisci a risultati perfetti e, per non perderti nell’inutilità, preferisci “far da solo”. Disponi di un’ottima resistenza fisica tendi ad assumerti molte responsabilità e ti piace lavorare sodo. A volte ti assale una melanconia profonda, se non la esprimi può trasformarsi in dolori alle articolazioni, rigidità muscolare, abbassamento delle difese immunitarie, orticarie o mal d’orecchie.

Rimedi dalla Natura per te:

L’argilla ti aiuterà a ritrovare l’elasticità perduta in tutte le stagioni. Versa tre cucchiai di argilla nell’acqua della vasca, applica impacchi di argilla sulle zone doloranti. La maschera di argilla e olio di oliva purifica la pelle del viso e dopo lo studio tampona gli occhi con acqua e argilla.

Le specie arboree delle conifere, tradizionalmente connesse al pianeta Saturno (domina il Capricorno), sono ricche di oli essenziali balsamici e disinfettanti. Alberi come il pino, con le sue specie montane e costiere, l’abete, il cipresso, la tuja, contengono oli eterici benefici per l’apparato respiratorio che, inoltre, favoriscono la concentrazione. Dopo una giornata invernale fredda, goditi un bagno caldo con l’aggiunta di alcune gocce di olio essenziale di abete bianco e ginepro, emulsionate con poco miele o olio di mandorle. La temperatura dell’acqua non dovrebbe superare i 39°, e dopo il bagno, stendi un olio da massaggio all’arnica e rosmarino su tutto il corpo.

L’esercizio di visualizzazione ti ritemprerà:

Rilassa il tuo corpo respirando con naturalezza. Elenca gli impegni della vita quotidiana e immagina che siano dei “pacchetti”. Deponili davanti a te e inizia a percorrere interiormente un sentiero che tu porta verso una montagna che conosci. Sali con calma e goditi l’aria pulita. Raggiungi la vetta. Sei solo, tranquillo, un falco si libbra nell’aria proprio vicino a te. Lasciati pervadere dalla sua perfezione. Ora riprendi la via del ritorno. I “pacchetti” sono ancora qui ma…. ti sembreranno meno pesanti.

Porta nel cuore quest’esperienza e ripeti l’esercizio ogni volta che vuoi.

Immagine essenziale per il Capricorno: in un paesaggio montano invernale, un piccolo pino cembro solidamente aggrappato alla roccia di granito, con il fusto nodoso e le fronde impregnate di resine, ricoperte di neve e piccole gemme che aspettano la risalita del SoleFoto-0111.

 

 

Karin Mecozzi , parzialm. pubbl. da  Ed. Campi 2007

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.