Piante medicinali antiche, poco usate, della Flora italiana

marubbium incanum l.

Marubbium incanum L. – weisser Andorn – Marubbiio bianco, con la sua “lanugine” morbida e protettiva. Ecco come NON si disidrata una Lamiacea sotto il sole d’agosto.
Pianta da studiare e da provare – l’infuso non sa di gran ché e non sono sicura che sia l’estrazione giusta, pur essendo compresa tra la piante di varie farmacopee euroopee. L’anno prossimo proverò a fare una tintura e -perchè no- un oleolito per massaggiare il diaframma e prevenire l’aerofagia. Il marubbio è una pianta dell’affascinante serie agli amari aromatici e agisce particolarmente sul fegato, la colecisti, il pancreas, lo stomaco, in diversi modi, ma anche sul sistema ritmico, quindi nelle affezioni da raffreddamento dell’aèèarato respiratorio. tutta da scoprire, anche perchè le montagne del nostro Appennino ne sono ricoperte (questa è immortalata sul Monte Roma, al corso di Fonte Avellana).
E infine….è proprio una BELLA pianta e la coltiverei volentieri nelle bordure del giardino! marubbium incanum l.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *