Rosa canina L.

I frutti di rosa canina maturano tra ottobre e dicembre tingendo di rosso la macchia autunnale. I cinorrodi hanno un gusto inconfondibile, leggermente astringente. Sono ricchi di vitamina C, minerali, acidi organici, pectina, carotene e flavonoidi, mucillagini, tannini, zuccheri. Sono ricostituenti, diuretici e possono prevenire la caduta dei capelli.
I semi di rosa canina sono fortemente diuretici e fanno parte delle miscele per tisane drenanti e diuretiche consigliate da Ildegarda da Bingen anche per depurare il fegato. Se li usiamo da soli facendolo bollire nell’acqua per tre minuti, otteniamo un decotto drenante dal sapore di vaniglia (i semi contengono aldeide vanillica, una sostanza aromatica)

Con i frutti maturi si prepara una salsa deliziosa:

Salsa dolce di rosa canina

½ kg di frutti di rosa canina dimezzati e perfettamente puliti (privarli di semi e peli)
200 g di zucchero di canna bio
200 g di sciroppo d’acero o miele
½ stecca di vaniglia

Bollire i cinorroidi (previamente dimezzati e contusi) con la vaniglia in poca acqua per mezz’ora. Togliere la stecca di vaniglia, frullare e aggiungere lentamente zucchero e sciroppo d’acero o miele. Cuocere per altri 10 minuti e versare in bottigliette di vetro da succo. La salsa si conserva a lungo. E’ buonissima sui dessert, sul gelato alla vaniglia; dona un aroma particolare a formaggi stagionati, ad esempio il formaggio di fossa o il pecorino.

Rosa canina fructi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *